Attualità

L’Afghanistan raccontato da Gholam Najafi, un incontro alla CAP

La Redazione
Democrazia Solidale e Rimettiamo in moto hanno organizzato l'incontro con lo scrittore e poeta afgano, esule, e da 16 anni residente in Italia
1 commento 241

«Che fuoco ti brucia?». È la domanda che Democrazia Solidale e Rimettiamo in moto la città porrà venerdì 12 novembre, a Gholam Najafi, scrittore e poeta afgano, esule, e da 16 anni residente in Italia, presso Venezia. «I due partiti – scrivono – intendono così contribuire a tessere la trama di una città inclusiva, accogliente e culturalmente decentrata. Perché non basta accogliere. Bisogna conoscere. Che fuoco ti ha fatto scappare dalla tua terra 16 anni fa? Che fuoco ti ha terrorizzato nell'andare, esule, verso l'Europa? Che fuochi ti consolavano nella tua terra? E in Italia? Che fuoco ti bruciava in petto quando in pochi anni ti sei laureato a Venezia? E oggi che giri l'Italia ? Che fuoco consuma silenziosamente il tuo dolore e quello dei tanti afghani oggi ancora in fuga?»

Paola Bovino, studentessa, darà voce a pagine intense dei libri di Gholam, mentre introdurranno la serata Beniamino Marcone  e Gaetano Danilo Cialdella del coordinamento di Democrazia Solidale e Flavia Fatima Ferrante di Rimettiamo in moto la città. Interverranno Gholam Najafi, il sindaco Corrado De Benedittis ed Elvira Zaccagnino, direttrice de "La Meridiana", casa editrice meridionale dei libri pubblicati da Gholam. Modererà la serata Antonella De Benedittis, consigliera comunale di Demos e docente». Per partecipare occorrerà presentarsi in sede, muniti di green pass, fino ad esaurimento posti.  L'incontro sarà svolto nel pieno rispetto delle norme anti-covid.

venerdì 5 Novembre 2021

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Franco
Franco
7 mesi fa

Ma possiamo chiederci anche perché è stata scatenata la guerra inutile in Afghanistan? o dobbiamo fare solo retorica?