Attualità

Piazza Vittorio Emanuele cambia volto: l’11 ottobre via al cantiere

La Redazione
Piazza Vittorio Emanuele e corso Garibaldi cambiano volto
Nello stesso giorno - alle 18.30 nel chiostro del Palazzo di Città - il progetto verrà illustrato alla cittadinanza
16 commenti 7178

In concomitanza con l'apertura del cantiere relativo ai lavori di rigenerazione e ampliamento delle aree pedonali e delle aree a verde di piazza Vittorio Emanuele e corso Garibaldi, il progetto verrà illustrato alla cittadinanza. La presentazione si terrà nel corso di un incontro pubblico che si svolgerà lunedì 11 ottobre alle 18.30 nel chiostro del Palazzo di Città. Il progetto sarà presentato dal sindaco, Corrado De Benedittis, affiancato dall'assessore ai lavori pubblici Vincenzo Sinisi, dal dirigente del settore lavori pubblici, Gianrodolfo Di Bari, dal comandante della polizia locale, Giuseppe Loiodice, e dagli architetti progettisti, Domenico Chiummento (direttore dei lavori) e Michelangelo Olivieri. Sarà, inoltre, presente l'impresa.

nn

Il progetto, affidato il 25 settembre 2020, è oggetto di finanziamento pubblico regionale a valere sul bando pubblico per la selezione delle aree urbane e per l’individuazione delle autorità urbane in attuazione dell’asse prioritario XII “Sviluppo Urbano Sostenibile – SUS” del P.O. FESR- FSE 2014-2020. 
nCon la determinazione dirigenziale 9 del 14 gennaio 2021 del Settore III (lavori pubblici, ambiente, agricoltura) è stato approvato il progetto dei lavori dell'importo di 946mila euro. Gli interventi previsti sono stati sottoposti a parere da parte della Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio per che, con nota del ministero datata 30 giugno 2020, ha concesso l’autorizzazione.

nn

 

n

mercoledì 6 Ottobre 2021

(modifica il 3 Agosto 2022, 2:34)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
16 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Domenico cialdella
Domenico cialdella
10 mesi fa

Finalmente!!!

Gino
Gino
10 mesi fa

Caro Sindaco, cara Amministrazione. Perché partire proprio da piazza Vittorio Emanuele??? Forse per fare un piacere a qualche residente della piazza????
FORSE AVETE DIMENTICATO LE PERIFERIE??????
E LE STRADE CHE SONO UN COLABRODO PEGGIO DEL AFGANISTAN….
DATEVI UNA MOSSA !!!!!

Maryo
Maryo
10 mesi fa

Alla faccia di chi dice che questa amministrazione non fa nulla.

Giovanni Raimondo
Giovanni Raimondo
10 mesi fa

Sig.ri Sindaco e amministratori vi fate un giro in via G.Zanaedelli e vi rendete conto in che condizioni stiamo,anziché pensare solo al centro cittadino.

Qualcuno
Qualcuno
10 mesi fa

Questi finanziamenti non sono opera di questa amministrazione (professore) ma frutto di richieste fatte dalle precedenti ,se vi ricordate l ammodernamento di piazza Vittorio Emanuele si parlava già dalla prima amministrazione Perrone,dare a Cesare quello che è di Cesare

luciana
luciana
10 mesi fa

Finalmente qualcosa si sta muovendo , ma c'è molto da fare x questo paese…l'estramurale è impraticabile, i marciapiedi che costeggiano la scuola C.Battisti sono tutti sollevati e pericolosi x i pedoni x via delle radici dei pini … bisognerebbe eliminare questi alberi e sostituirli con piante che nn sollevino la pavimentazione, le aiuole lungo l'estramurale sono piene d'erbacce…insomma c'è tanto da fare…x migliorare questo paese…e i cittadini devono imparare anche a rispettare il decoro urbano ..

Vincenzo
Vincenzo
10 mesi fa

La periferia non è CORATO

Salvatore Patruno
Salvatore patruno
10 mesi fa

Non sono mai stato dalla parte di Corrado però ca@@o ragazzi mo che se svegliato continuate con le zizzagne avast e soeriom ca nan s n ve arret o sunn

Gisella
Gisella
10 mesi fa

Confermo che il progetto di rifacimento della piazza appartiene con grande orgoglio alla precedente amministrazione altro che nuova… non aggiungo altro. Rispondo alle lamentele dei cittadini che fanno critiche distruttive e non costruttive. Non ha importanza da dove iniziare basta INIZIARE. E poi penso proprio che la piazza appartenga a tutti e non ai residenti in zona. Cercate di commentare con criterio e competenza.

patvitj
patvitj
10 mesi fa

Cari concittadini state “SERENI” … l’ho ha detto De Caro e l’ho ha sottolineato il Sindaco….
“PER I PRIMI RISULTATI DEVI ATTENDERE DUE ANNI E MEZZO”. (vedi articolo del 5/10 https://www.coratolive.it/news/politica/1067070/corrado-de-benedittis-12-mesi-da-sindaco-un-anno-durissimo ) La messa in moto della città e rimandata …. Peccato che ci è voluto un anno per questa dichiarazione e non è stato detto in campagna elettorale… i CORATINI, forse, avrebbero deciso per chi conosceva già la macchina……..

Mario 62
Mario 62
10 mesi fa

Si parte dal centro per poi proseguire alle periferie cercate di non dimenticare perché c’è un evidente scollegamento . Però basta con queste prese di posizione il progetto è mio è tuo è stato fatto da questo da quello, certo che il casino di fare cadere l’amministrazione non è colpa di questi . Andiamo avanti l’importante che le cose si fanno .

Mest Luig
Mest Luig
10 mesi fa

Quando si fa qualcosa di buono non bisogna distinguere tra parti politiche e zone centrali o periferiche l'importante è che si faccia soprattutto se si sfruttano certe opportunità. In caso contrario altre città si avvantaggerebbero.. Detto questo se alcuni soggetti delle vecchie amministrazioni avessero avuto comportamenti più corretti e onesti probabilmente non ci sarebbero stati i commissari e forse nemmeno questa amministrazione.

Mba  Catal
Mba Catal
10 mesi fa

Leggendo i commenti dei soliti personaggi denigratori pare di stare all'asilo. ” Sono stato io,,, No è bugia sono stato io…. Non è vero è stato Gino…..Si ma anche il commissario…Però Corrado è filosofo…Massimo fece tutto però poi…..E' tutto merito mio…” Ma secondo voi ai normali cittadini cosa importa di chi è il merito? Se VERAMENTE si fa politica per il bene della città e non per interessi privati allora bisogna comportarsi di conseguenza anche dando il merito e/o collaborando con l'avversario.

domenicogalise
domenicogalise
10 mesi fa

Io leggo cose strane, è mio è tuo, molti dicono non importa, l'importante è che si faccia…… non è importante sapere che la Divina Commedia l'ha scritta Dante e non mest. Vincienz?

tonico
tonico
10 mesi fa

Temo che il risultato della “riqualificazione” sia un'altra Piazza di Vagno: pericolosa per la presenza di innumerevoli dislivelli, impraticabile per bambini, anziani e carrozzine.
Temo un'altro progetto mal riuscito: piazza Abazia anch'essa pericolosa, poco frequentata dal cittadini con l'uso non chiaro perchè è anche una strada?, è anche un parcheggio?

Speriamo bene
Speriamo bene
10 mesi fa

Mi raccomando: meno verde e più cemento!