Cultura

“Vivere In” celebra la giornata nazionale per la custodia del Creato

La Redazione
Una Melanargia arge nel Parco dell'alta Murgia
L'iniziativa "Dal giardino alla tela - frutta e fiori nell'arte" si terrà domani, mercoledì 1° settembre, alle 19.30 nel chiostro di Palazzo di Città
1 commento 659

"Dal giardino alla tela – frutta e fiori nell'arte" è l'iniziativa pensata dal movimento "Vivere In" in occasione della 16esima giornata nazionale per la custodia del Creato. L'evento, supportato dal Comune di Corato e inserito nel cartellone culturale estivo cittadino, patrocinato anche dal Parco nazionale dell'alta Murgia, si terrà domani, mercoledì 1° settembre, alle 19.30 nel chiostro di Palazzo di Città.

nn

La serata culturale, partendo dalla "voce" della natura proprio a noi più vicina, quella della Murgia, sarà un percorso dedicato alla preziosità del Creato e il suo inscindibile legame con l'uomo, che si snoderà attraverso spunti tratti dall'enciclica "Laudato Si'" e dai messaggi della Cei su transizione ecologica ed ecologia integrale. A queste riflessioni sarà legato il momento centrale con un intervento sul rapporto tra natura e arte nei secoli, guidato dal prof. De Mitri e dalla prof.ssa Pinuzza Malcangi sul piano artistico e letterario. L'iniziativa sarà arricchita dalla mostra fotografica "Murgia incantata" del fotografo Raffaele Mastrototaro e dai montaggi video curati da Mirko Petrone.

n

martedì 31 Agosto 2021

(modifica il 3 Agosto 2022, 3:56)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Franco
Franco
11 mesi fa

Senza dimenticare che si chiama Creato perché è stato appunto creato. C'è un Creatore, il Creato non si è creato da solo. Eppure in tutta questo elogio e tutela del Creato, a volte retorico, il Creatore stranamente non viene mai nominato.