Cultura

“Pareidolìa”: a Castel del Monte una mostra all’insegna della percezione illusoria

La Redazione
“Pareidolìa: guardare oltre ciò che appare”
Una collezione di 15 totem bifacciali raffiguranti 30 foto, connessi al web attraverso un QR Code che, una volta scansionato dallo smartphone, svelerà cosa si nasconde dietro l'immagine
scrivi un commento 804

Non solo immagini. Una combinazione di giochi di luce, esercizio creativo e capacità di andare al di là della prima percezione: è questa la formula magica che accompagnerà i visitatori nella mostra “Pareidolìa: guardare oltre ciò che appare” in programma dal 9 al 24 agosto nel cortile esterno di Castel del Monte.

nn

La Pareidolìa, un termine mutuato dal greco, indica la tendenza comune a riconoscere forme note in immagini casuali</strong>; un fenomeno istintivo che permette, per esempio, di intravedere un volto umano nel fondo della tazza di caffè dopo averlo bevuto o di scorgere in una nuvola i contorni di un animale.

nn

Carlo Toma, regista appassionato di fotografia con predilezione per la natura, ha adoperato proprio questa percezione illusoria per realizzare degli scatti fotografici su particolari di tronco d’ulivo secolare; successivamente ha coinvolto illustratori, fumettisti e disegnatori per la ricreazione artistica.

nn

A partire da oggi, lunedì 9 agosto, con inaugurazione alle 17.30, ad accogliere i visitatori di Castel del Monte ci sarà una collezione di 15 totem bifacciali raffiguranti 30 foto, connessi al web attraverso un QR Code che, una volta scansionato dallo smartphone, svelerà cosa si nasconde dietro l’immagine, garantendo ai fruitori una divertente interazione.

nn

«Ai tempi del Coronavirus, complice il silenzio e i ritmi lenti in cui il genere umano è costretto – spiega l’autore – la natura si riprende i suoi spazi, reclama con forza i suoi diritti, invia i suoi alfieri, non più profughi di periferia, a perlustrare piazza, centri abitati, città. In questo contesto nuovo, con la riscoperta dei valori della salvaguardia e una sensibilità lenta che sa di antichi giochi, la PAREIDOLÌA, “l'arte di guardare oltre ciò che appare” diviene un gioco di comunità, un esercizio didattico capace di intrattenere e diventare, attrazione culturale, esercizio dialettico, maieutica di comunità».

nn

nn

Informazioni per il pubblico

nn

Orario dell’evento: Inaugurazione alle ore 17.30 del 9 agosto. Per 15 giorni, fino al 24 agosto, la mostra sarà fruibile nel piazzale esterno di Castel del Monte.

nn

Numero massimo di visitatori: l’ampio spazio, esterno a Castel del Monte, non prevede limiti di accesso sempre nel rispetto delle norme di sicurezza anti-contagio vigenti.

nn

Prenotazione: la mostra è fruibile gratuitamente nel piazzale esterno; viceversa per visitare il monumento è consigliata la prenotazione del biglietto d’ingresso (https://www.coopculture.it/heritage.cfm?id=326).

nn

Per informazioni: telefono 327.9805551

nn

Email: drm-pug.casteldelmonte@beniculturali.it

n

lunedì 9 Agosto 2021

(modifica il 3 Agosto 2022, 4:48)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti