Attualità

Una panchina viola simbolo di gentilezza: il dono dell’Adisco all’ospedale di Corato

La Redazione
Una panchina viola simbolo di gentilezza: il dono dell'Adisco all'ospedale di Corato
adisco
scrivi un commento 1348

Anche la sezione coratina dell'Adisco (l'associazione donatrici italiane sangue cordone ombelicale) ha aderito alla settimana nazionale delle panchine viola, un’occasione per portare le buone pratiche di gentilezza nelle comunità locali utilizzando un complemento d’arredo facilmente riconoscibile, che identifichi simbolicamente la gentilezza come valore condiviso. Essa rappresenta, inoltre, un’opportunità per le cittadine e i cittadini (bambini e adulti) per far conoscere l’importanza della gentilezza come valore per accrescere il benessere delle comunità, affinché diventi un’abitudine sociale diffusa.

nn

Le socie dell'Adisco Corato, aderendo all’iniziativa svolta dal 21 al 27 giugno, hanno realizzato una panchina viola, adornandola con frasi sulla gentilezza racchiuse in alcuni cuori. La panchina, infatti, è uno spazio che, comunemente, richiama momenti di incontri ricreativi, relax e socializzazione; il viola invece è un colore che nasce dall’unione del blu (profondità) con il rosso (concretezza), che ben identificano la gentilezza.

nn

Con la panchina simbolo di gentilezza, che è stata donata ieri all’ospedale Umberto I di Corato e posta nell’aiuola antistante, in prossimità dei tre lecci piantati dalla stassa Adisco a marzo 2020 in adesione alla manifestazione “M’illumino di meno”, le socie hanno voluto ringraziare i ginecologi e le ostetriche del nosocomio che da un anno e mezzo, con gentilezza, accudiscono le gestanti, diventando per loro la famiglia che non può essere presente. «Un ringraziamento speciale va poi tributato loro per la costante disponibilità, nonostante le difficoltà del momento, a continuare a raccogliere sacche di sangue cordonale, permettendo alla nostra Corato di rimanere il primo centro della Puglia per la raccolta di sangue cordonale» afferma  la presidente Luisa Belsito.

nn

Come ulteriore simbolo di gentilezza, da portare sempre sulla divisa quasi come segno distintivo, le socie Adisco hanno donato al personale della ginecologia, delle spillette con un albero della vita viola, colore della gentilezza, ed una spiga di lavanda. «Abbiamo scelto l’albero della vita perché rappresenta la sorgente di vita e vuol essere un augurio, rivolto alle mamme, per una vita ricca ed intensa, fondata su solidi radici e valori, compreso quello della gentilezza» aggiunge la dott.ssa Belsito. «La lavanda invece ha sempre funto da portafortuna, rappresentando fertilità e prosperità, ma anche gioia e protezione».

nn

L’aiuola infine è stata decorata dalle mani esperte degli operatori di Ausonia Vivai, che vi hanno piantato alcuni agapanthus viola, fiore dell’amore che, secondo la tradizione, influirebbe sulla fecondità.

n

giovedì 8 Luglio 2021

(modifica il 3 Agosto 2022, 6:06)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti