Attualità

Accordo Regione-Esercito per l’utilizzo dei poligoni: c’è anche Torre di Nebbia

La Redazione
Accordo Regione-Esercito per l'utilizzo dei poligoni: c'è anche Torre di Nebbia
Gli accordi siglati recepiscono tutte le normative nazionali ed europee emanate in tema di tutela ambientale e stabiliscono i vincoli sul territorio per la salvaguardia paesaggistica e dei beni di interesse storico culturale
2 commenti 818

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano e il comandante militare Esercito Puglia, Donato Ninivaggi, hanno firmato ieri nella caserma “Domenico Picca”, i disciplinari d’uso concernenti i poligoni pugliesi. Gli accordi hanno una validità di 5 anni e interessano le aree addestrative di Masseria Signoritti (Fg), Foce Ofanto (Bt), Torre di Nebbia (Ba-BT) e Murgia Parisi Vecchio (Ba).

nn

I disciplinari d’uso sono lo strumento con cui sono regolate le attività nelle aree in cui si svolgono le esercitazioni militari e con cui vengono contemplate le esigenze della Difesa, la salvaguardia dell'ambiente e i bisogni della popolazione. Gli accordi siglati, che armonizzano i piani di assetto territoriale e i programmi militari, recepiscono tutte le normative nazionali ed europee emanate in tema di tutela ambientale e stabiliscono i vincoli sul territorio per la salvaguardia paesaggistica e dei beni di interesse storico culturale.

nn

Nel momento della firma, il Presidente Emiliano ha evidenziato come «i nuovi disciplinari, elaborati dopo un lungo periodo durante il quale ci sono stati sostanziali cambiamenti, tra cui l’istituzione del Parco dell’Alta Murgia, aprano una serie di possibilità importanti per una migliore integrazione sul territorio delle attività militari con quelle civili e rafforzino il già solido legame tra Regione ed Esercito. Rapporto che non è riferito solo all’accordo odierno, ma è fondato sulla consapevolezza che l’addestramento delle forze armate sia di evidente interesse pubblico e indispensabile per lo Stato e la sicurezza, come tra l’altro stabilito dalla direttiva “Habitat”». Il presidente Emiliano, nell’occasione, ha inoltre espresso la sua «soddisfazione per la riapertura del distaccamento di selezione volontari in ferma prefissata di 1 anno – VFP1 di Bari, che risulta un valore aggiunto per una Regione che è seconda in Italia per il reclutamento dei militari».

nn

Il colonnello Donato Ninivaggi ha evidenziato come «la firma di questi disciplinari sia il frutto di un lavoro sinergico tra il Comando Militare Esercito Puglia e la Regione».

n

giovedì 8 Luglio 2021

(modifica il 3 Agosto 2022, 6:12)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
2 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Gigi Gusto
Gigi Gusto
1 anno fa

Soldi buttati per far fare la gitarella

Maria P.
Maria P.
1 anno fa

La foto con la mascherina non di può vedere.