Cultura

A passo lento: “Oltre le Radici” racconta la bellezza della Puglia da una nuova prospettiva

La Redazione
La presentazione della rivista si terrà venerdì 25 giugno nell'agriturismo San Giuseppe
scrivi un commento 325

Scoprire la lentezza non è solo un titolo da copertina, ma un modo diverso di esplorare il territorio che ci circonda, condotti per mano da chi, per mestiere, coltiva la passione per la divulgazione della conoscenza. “A passo lento” è il tema della rivista a diffusione regionale "Oltre le radici" che verrà presentata, dai membri dell’omonima associazione, venerdì 25 giugno alle 18.30 nell’agriturismo San Giuseppe a Corato (sp. 234, km. 11). Dopo il saluto di Corrado De Robertis, presidente dell’associazione "Oltre le radici", la socia giornalista Marina Labartino modererà gli interventi di Nancy Dell’Olio, ambasciatrice della Puglia nel mondo, di Francesco Tarantini, presidente del Parco nazionale dell’alta Murgia e di Corrado De Benedittis, sindaco di Corato.

«L’edizione 2021 è stata redatta con l’intento di raccontare da una nuova prospettiva la perenne bellezza del susseguirsi di colori e consistenze di uno scorcio di Puglia che si pensa di conoscere già ma riserva preziose sorprese» raccontano dall'associazione.

«Tanti i percorsi da assaporare: a piedi, in bicicletta, a cavallo o su strada ferrata. Tra le proposte figura la via Francigena, in quel tratto di territorio compreso tra Andria, Corato, Ruvo, Bitonto; un itinerario da percorrere in sella al cavallo, in compagnia dei cavalieri dell’agriturismo Circolo Ippico San Giuseppe, tra boschi, jazzi e masserie; un percorso sui tratturi meno battuti e uno sui vetusti binari della ferrata Barletta Spinazzola.

Spingendo sui pedali del proprio velocipede, ci si ritrova anche lungo l’itinerario narrativo tracciato dalla ciclovia del celeberrimo Acquedotto Pugliese, nel suggestivo susseguirsi di boschi, ponti, sifoni e trincee. Nella rivista non mancano interviste a chi la Murgia la vive ogni giorno e sorprende “l’arte che non ti aspetti” manifestandosi in palazzi nobiliari, scrigni preziosi che custodiscono gioielli di altrettanto valore, come: i dipinti della Pinacoteca De Nittis; i paramenti sacri ed arredi liturgici del Museo Diocesano, dove un intero piano è riservato alla Macchina per Scrivere; i volumi antichi del Museo del Libro o della Biblioteca Orientalis, i vasi in terracotta del VII e VI secolo a.C. del Museo Jatta. Per la felicità dei “gastronauti” Soste di Gusto propone semplici e succulente ricette emerse dai cassetti delle nonne e tramandate da competenti ristoratori.

La nostra terra, millenaria culla di cultura, offre tanto, ma spesso dimentichiamo l’immensa fortuna che ci è toccata in sorte. Per gustare la sua bellezza vi aspetta in edicola la rivista “Oltre le radici” che “a passo lento” vi condurrà sui sentieri meno noti del turismo in Puglia».

martedì 22 Giugno 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 10:42)

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti