Attualità

Gli uffici comunali sono efficienti? Ditelo con un questionario

La Redazione
L'obiettivo, spiega lo stesso Ente, è quello di «conoscere meglio le esigenze della comunità locale per migliorare l'azione amministrativa e i comportamenti nei confronti dei cittadini-utenti»
5 commenti 1104

Qual è l'opinione dei cittadini sulla qualità dei servizi resi dagli uffici comunali nell'ultimo anno? Lo chiede un'indagine di Palazzo di Città – obbligatoria per legge e pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Corato – effettuata attraverso dei questionari anonimi.

Un anno molto complesso, di sicuro, durante il quale alle già note carenbze di personale si sono aggiunte le limitazioni dovita al Covid.

L'obiettivo, spiega lo stesso Ente, è quello di «conoscere meglio le esigenze della comunità locale per migliorare l’azione amministrativa e i comportamenti nei confronti dei cittadini-utenti. Si ringrazia sin da ora quanti vorranno dedicare qualche minuto per la compilazione degli allegati questionari. Le informazioni personali, da rendere in forma strettamente anonima, (genere, età, titolo di studio) sono richieste solo per finalità statistiche».

Chiunque voglia partecipare può compilare i questionari distinti per settore e scaricabili cliccando qui che potranno essere consegnati in forma cartacea inserendoli nelle apposite urne collocate in prossimità dell'accesso agli uffici nella sede comunale in piazza Marconi, 12 e nella sede degli uffici comunali in via Gravina, 132 oppure inviato tramite email all’indirizzo controllo.qualita@comune.corato.ba.it entro il 31 dicembre 2021.

I questionari riguardano i settori Affari Generali, Ragioneria-Personale-Tributi, Lavori Pubblici-Ambiente-Agricoltura, Urbanistica e Sviluppo Economico, Servizi alla Persona, Servizio Autonomo Polizia Locale – Protezione Civile e Servizio Autonomo Avvocatura Comunale.

venerdì 4 Giugno 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 10:48)

Notifiche
Notifica di
guest
5 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
nerdrum
nerdrum
1 anno fa

ogni anno la solita solfa x andare sempre peggio, con code lunghissime e gente dietro la porta del palazzo di città dalle 6 della mattina. la retorica dell'obbligatorio x legge ha scancato. enti con organici inadeguati e tanto scarni da rendere un un questionario come questo una buffonata. ed allora rispondiamo in coro “tutto ok”. qualcuno dovrebbe dirci cosa hanno prodotto quello dell'anno scorso, quello di due anni fa, di tre anni fa………. nn prestiamoci a tutto questo.

Marco Perrone
Marco Perrone
1 anno fa

Per un concorso da bidello oggi ci vuole una laurea in fisica nucleare. Nel passato gente senza conoscenze competenze e titoli di studio veniva assunta a dir poco facilmente per ricoprire incarichi nella pubblica amministrazione che avrebbe richiesto ben precise competenze. Meglio non parlare di come sono state trattate le biblioteche comunali. Una vergogna. La generazione attuale paga le scelte scellerate del passato.

Artù
Artù
1 anno fa

Assolutamente no ho atteso 5 mesi per un autorizzazione da parte del suap poco organizzati e lenti

Cataldo Ferrara
Cataldo Ferrara
1 anno fa

C'è bisogno di un sondagio per capire quello che funziona oppure no? Basta affacciarsi la mattina su piazza Cesare Battisti per capire come funzionano gli uffici, sicuramente non per colpa dei dipendenti, ma da parte di chi dovrebbe organizzare l'afflusso del pubblico, la gente fuori in religioso silenzio sotto il sole cocente, oppure sotto l'acqua quando piove senza alcun riparo, quindi per questo c'è bisogno del sondagio?? Mahhhh

Pietro198
Pietro198
1 anno fa

Male. E' inutile fare sondaggi per cercare, forse, di capire i mille difetti della macchina burocratica locale. Nel mese di febbraio 2021 mi recai presso l'Ufficio Anagrafe per chiedere il rinnovo del mio documento d'identità scaduto già da tempo che per colpa della pandemia, ancora in corso, ci fu la possibilità di un rinvio. L'impiegato addetto a tale servizio con tanta non curanza e superficialità mi disse che non poteva esaudire la mia richiesta perché la Prefettura aveva emesso un'ordinanza che per i documenti scaduti era possibile attendere fino al 30/04/21, quindi rifiutò categoricamente la mia richiesta. Allora dico, la Prefettura dettò una condizione non un obbligo al rinvio, quindi penso che dietro questo rifiuto c'è ben altro. Intervenga chi di dovere.