Calcio

Corato, pari con il Barletta. Domenica col Mola basta non perdere

La Redazione
Petitti risponde prima all'ex Vito Morra, poi a Massimo Pollidori. Nel finale annullato un gol ai neroverdi
scrivi un commento 532

Una bella gara senza vincitori, quella tra Corato e Barletta al Coppi di Ruvo. Un pareggio finale, il 2 a 2, che permette al Corato di poter anche non necessariamente vincere domenica prossima con il Mola. Quattro reti in tutto. Antonio Petitti risponde due volte, prima a Morra e poi a Pollidori.

Il primo acuto è di Montaldi. L'attaccante argentino impegna Lovecchio dalla distanza. Il primo gol, invece, è del Barletta. Contatto in area tra Campanella e Pollidori sugli sviluppi di un corner. Il fiorentino Majrani indica il dischetto tra le proteste neroverdi. L'esecuzione è di Vito Morra, ex neroverde, che spiazza Addario. L'antipasto al pari è di Cotello. Tiro dai trenta metri, palla che sibila a lato con l'impercettibile deviazione di Lovecchio. Al 25' Petitti fa uno a uno, grazie ad una magistrale punizione che s'infila nel sette. Si fa male Dentamaro, dentro Palmisano. Ancora un colpo di scena nel finale di frazione: Quarta (altro ex) esagera su Palmisano e lo butta giù. Per Majrani è rosso diretto. Da punizione a punizione. Al secondo minuto di recupero Pollidori ne calcia una altrettanto bella sulla quale nulla può Addario: nuovo sorpasso Barletta.

Al 6' della ripresa il Corato torna subito sul pareggio. Difesa barlettana confusa, Montaldi ne approfitta e calcia dalla corta distanza. Sulla risposta di Lovecchio arriva Petitti che piazza il pallone e fa esplodere di gioia i suoi. Il Barletta tenta il terzo sorpasso con Cafagna, Addario blocca in due tempi. Il portiere andriese addomestica anche una conclusione di Milella. Montaldi potrebbe portare in vantaggio il Corato ma, dopo aver ricevuto un bel pallone da Cotello, calcia sull'esterno della rete da buonissima posizione. Stessa sorte per Russo qualche minuto più tardi. Il barlettano calcia a lato. La gara continua ad essere elettrica. Farina, il tecnico degli ospiti, viene espulso. Addario disinnesca altri due pericolosi tentativi del Barletta con Morra e Bonasia. L'ultima incredibile occasione per il Corato in pieno recupero. Rimessa laterale di D'Aiello e la palla rimbalza in porta. L'arbitro, consultatosi con il guardalinee, dice che la palla non la tocca nessuno: gol non valido. Finisce 2 a 2.

Grazie al pari il Corato aggancia il Mola (che riposava) al quinto posto, l'ultimo utile per i playoff con 16 punti mentre il Barletta (22) si porta a un punto dal Manfredonia capolista (23). Servirà almeno un pari, domenica, al Superga di Mola di Bari per gli spareggi. Infatti, con un pareggio, Corato, Audace Barletta e Mola andrebbero a pari punti. La classifica avulsa favorirebbe in prima battuta l'Audace Barletta (scontro diretto favorevole col Mola) e in seconda battuta il Corato (maggior differenza reti generale rispetto agli adriatici). Le altre tre gare, senza velleità di classifica, vedono il pari tra Real Siti e San Severo (1-1) e le vittorie di Vieste (3 a 1 ad Orta Nova) e Unione Calcio (2 a 1 a Trani). 

Il tabellino

Corato: Addario; Giancola (27’st Lezzi), D’Aiello, Campanella, Quacquarelli; Ngom, Dentamaro (29’pt Palmisano, 42'st Ieva) Olibardi (8’st Telesca); Petitti, Montaldi, Cotello. All. Scaringella

Barletta: Lovecchio; Marangi, Telera, Pollidori (35’st Ianniciello) Bonasia; Cafagna (23’st Perrino) Ganci; Varsi (23’st Milella), Quarta, Morra; Di Rito (28’st Russo).  All. Farina

Arbitro: Majrani di Firenze
Marcatori: 14’pt rig. Morra (B), 25’pt Petitti (C), 47'pt Pollidori (B), 6'st Petitti (C)

lunedì 31 Maggio 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 12:21)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti