Il bollettino della Regione

Coronavirus: il tasso di positività in Puglia scende al 5.2%

La Redazione
Sono stati registrati 25 decessi: 3 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 3 in provincia BAT, 5 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 11 in provincia di Taranto
1 commento 1297

Oggi, lunedì 10 maggio, in Puglia sono stati registrati 4.769 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 247 casi positivi: 32 in provincia di Bari, 18 in provincia di Brindisi, 10 nella provincia BAT, 47 in provincia di Foggia, 136 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto,1 caso di residenti fuori regione, 2 casi di provincia di residenza non nota.

Sono stati registrati 25 decessi: 3 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 3 in provincia BAT, 5 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 11 in provincia di Taranto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.322.283 test; 193.345 sono i pazienti guariti; 43.461 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 242.934 così suddivisi: 92.542 nella provincia di Bari; 24.148 nella provincia di Bat; 18.383 nella provincia di Brindisi; 43.701 nella provincia di Foggia; 24.933 nella provincia di Lecce; 38.076 nella provincia di Taranto; 776 attribuiti a residenti fuori regione; 375 provincia di residenza non nota.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia odierno è disponibile qui.

lunedì 10 Maggio 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 12:51)

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Aldo
Aldo
1 anno fa

Ma questi bollettini del fine settimana che caspita li pubblicano a fare? Che cosa serve dire ca. 4.000 tamponi e 10-15 positivi o giù di lì?! Possono fare un bollettino cumulativo il martedì pomeriggio dei due giorni precedenti e dire la situazione reale, anziché fare scendere e poi risalire e poi riscendere i dati ed il tasso di positività… Tanto ormai a nessuno frega più niente di questi dati, le gabbie sono ormai aperte da giorni, se non da mesi, si salvi chi può… Pubblicare questi dati incompleti non fa altro che lasciar scappare un sorriso a chi, non curante viola tutte le regole, come (visto coi miei occhi) coloro che usano le mascherine come reggi-mento in pubblico (come se la strada fosse casa loro…), oppure si affanna a “occupare” le piazze della movida la sera…