Politica

Bilancio, Nuova Umanità: «Partecipazione appiattita, c’è poco da esultare»

La Redazione
«Se bastasse la sola maggioranza per governare, la minoranza a cosa mai servirà? Questa volta non è stata "buona la prima". Anche se il bilancio è passato, la città ne è uscita impoverita»
3 commenti 956

«Perché il nostro legislatore ha previsto documenti diversi, con funzioni diverse, con propri "calendari" che dettano un passo cronologico allo svolgimento dell'azione politica di programmazione?» Inizia con questo interrogativo la nota con cui Nuova Umanità – movimento di riferimento di Vito Bovino – commenta l'approvazione del Dup e del bilancio di previsione avvenuta nel consiglio comunale di venerdì scorso.

«Normalmente la giunta presenta al consiglio comunale il Dup, la cui approvazione deve avvenire entro il 31 luglio, poi assestato entro il 15 novembre. Il bilancio dovrà essere approvato entro il 31 dicembre» spiega il partito. «Evidentemente il legislatore aveva a cuore la discussione politica e polifonica delle sorti della città. "Appiattendo" le fasi procedimentali, al netto di possibili vizi di legittimità, si priva e si impoverisce la città della linfa dialettica e polifonica della politica, fatta di minoranza e maggioranza. 

C'è poco da esultare per una maggioranza così detta "bulgara", che compatta ha approvato il suo bilancio. Un bilancio nato sbilanciato, perché privato di un profondo e proficuo dialogo con le opposizioni, con le parti sociali, con la cittadinanza. Se, com'è stato affermato in sede di riapertura dei lavori, è ormai prassi consolidata negli enti locali, approvare congiuntamente Dup e bilancio di previsione, non c'è da esultare, perché due strumenti di democrazia partecipata, sono stati "appiattiti" e ridotti a mero adempimento burocratico. 

Così facendo i luoghi e gli strumenti della democrazia diventano i luoghi di nuove monarchie, (non osiamo chiamarle dittature). Luoghi in cui,  una maggioranza forte numericamente non accetta nemmeno possibili dubbi o  riflessioni, fondate o infondate, della minoranza, etichettandole come ostacoli, ostruzionismo. Con l'effetto sui social, di qualche cittadino che definisce "perdita di tempo" l'espressione più alta della democrazia che è la libertà di pensiero e di parola. 

Se bastasse la sola maggioranza per governare, la minoranza a cosa mai servirà? Questa volta non è stata "buona la prima". Anche se il bilancio è passato, la città ne è uscita impoverita. Speriamo che in futuro si possa fare meglio».

lunedì 10 Maggio 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 12:52)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
3 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Ctarrico
Ctarrico
1 anno fa

Tipico atteggiamento della sinistra! Loro sanno tutto, sono i migliori di tutti, sanno cosa è giusto e cosa no! E poi, non si ammettono ne critiche ne discussioni! Questa è la loro democrazia! Xomplimenti !

Basta
Basta
1 anno fa

Dal primo giorno dopo le elezioni la destra bovino infuriati continuano la campagna elettorale. Dico basta . Adesso è troppo. Basta, eredi politicanti. Lasciate governare in pace. Non avete niente da proporre

dina di
dina di
1 anno fa

Il Bovino accusa la nostra Amministrazione comunale di essere diventata “una nuova monarchia” .Ma lo sa Bovino che i Paesi retti da monarchie sono i paesi più civili e democratici,( per esempio, Gran Bretagna, Giappone, ecc.), mentre le attuali dittature sono delle repubbliche?