Cronaca

Motocarro contromano sulla 231, non ce l’ha fatta l’80enne rimasto ferito

La Redazione
Il suo quadro clinico, già gravemente compromesso, è purtroppo peggiorato nella notte fino al decesso avvenuto nell'ospedale Bonomo dov'era stato ricoverato
8 commenti 7563

Non ce l'ha fatta l'80enne rimasto ferito nell'incidente stradale che si è verificato ieri pomeriggio sulla 231 tra Corato e Andria. Il suo quadro clinico, già gravemente compromesso, è purtroppo peggiorato nella notte fino al decesso avvenuto nell'ospedale Bonomo dov'era stato ricoverato.

L'incidente ha visto coinvolti una Fiat Punto e un motocarro Apecar. Secondo quanto emerso dai primi rilievi effettuati dalle forze dell'ordine, sembra che il motocarro condotto dall'anziano si sia immesso sulla provinciale in senso opposto a quello di marcia. Di qui l'impatto frontale con l'auto.

L'80enne alla guida dell'Apecar è stato trasportato dai sanitari del 118 all'ospedale Bonomo di Andria, dove poi è deceduto. Ferito, ma in condizioni meno gravi, anche uno dei tre occupanti della Punto, un uomo di circa 60 anni.

martedì 4 Maggio 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 12:54)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
8 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Gigi Gusto
Gigi Gusto
1 anno fa

Visto che le visite mediche per i rinnovi della patente sono delle barzellette, l'unica soluzione è ritirare di default tutte le patenti per raggiunti limiti di età. Che qualcuno faccia qualcosa in tal senso…

Maurizio
Maurizio
1 anno fa

Mi dispiace per il signore deceduto, però è vero le visite mediche per il rinnovo della patente, sono davvero superficiali, e questo non va solo a discapito di chi si sottopone, se non è più efficiente nella guida dei veicoli, ma anche per chi disgraziatamente si trova sulla stessa strada!!

Tony
Tony
1 anno fa

Purtroppo, anche per i neo patentati i requisiti necessari non sono quasi mai corrispondenti alle capacità richieste per la guida.
Io direi che mancano anche i vecchi e ormai dimenticati controlli sulle strade (ovviamente , si escludano quelli mirati a fare cassa, che non evitano comunque questi incidenti gravi).

Ale
Ale
1 anno fa

Ma come si fa a non capire che si sta andando in senso opposto? Bah

Ss
Ss
1 anno fa

Il
ritiro delle patenti,dovrebbero farla ai giovani,che non hanno rispetto della vita altrui.
Viviamo in un periodo di privazioni e di costrizioni.La gente o e’stanca o impazzisce.Chissa’quel povero anziano che pensieri aveva,la stanchezza,il lavoro della terra.Che sanno i giovani cosa è.Sanno solo prendere la macchina di papa’e combinare danni .Quando poi succede ad un’anziano ,bisogna ritirarli la patente.Ma per favore

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Vergognatevi!!! Quando non si conosce bene la dinamica risparmiate i vostri commenti. Abbiate solo rispetto per una cara persona che è venuta a mancare, onesta e sempre dedita al lavoro.

Saggio
Saggio
1 anno fa

Invece di far polemiche sull'accaduto del signore anziano…poverino…pensate alle cose più importanti e a cose serie!!! E di non dire stronzate..!! Il fatto è che non avendo nulla da fare e da pensare..si dicono minchiate!!!!

Aldo ferrante
Aldo ferrante
1 anno fa

Purtroppo di persone anziane che non dovrebbero più guidare ce ne sono tante ma sene parla solo quando succede una disgrazia come questa, ora non entro nel merito della dinamica dell'incidente non so come siano andate le cose e non voglio mancare di rispetto a nessuno ma parlando in generale a chi di dovere a chi rilascia rinnovi facilmente pensate che ne va della vita di chi rinnova e di chi può trovarsi coinvolto quindi più severità e meno rinnovi alle persone anziane