Cronaca

Il sindacato Fials: «Personale non vaccinato nell’hub di Corato»

La Redazione
La denuncia in due diverse note, una inviata il 31 marzo scorso e un'altra inoltrata proprio ieri all'assessore Lopalco, al direttore generale della Asl Bari, Sanguedolce, e ai vertici della sanità regionale
6 commenti 2731

Proprio ieri la Asl Bari aveva diffuso il report del servizio sorveglianza sanitaria aziendale secondo il quale, su 9mila dipendenti, circa 300 non sono ancora vaccinati. Ebbene, secondo la Fials (Federazione Italiana Autonoma Lavoratori Sanità) di Bari e Bat, alcuni di questi sarebbero in servizio anche a Corato.

In due diverse note – una inviata il 31 marzo scorso e un'altra inoltrata proprio ieri all'assessore Lopalco, al direttore generale della Asl Bari, Sanguedolce, e ai vertici della sanità regionale – la Fials denuncia infatti che «nelle attività vaccinali dell'hub di Corato sia stato utilizzato anche personale che non si era ancora sottoposto alla vaccinazione anti Covid 19».

Nelle note, entrambe a firma di Francesco Dimiccoli, esponente della segreteria Fials Bari e Bat, si fa riferimento anche a criteri poco chiari nella turnazione del personale sanitario nello stesso punto vaccinale coratino.

«Nonostante centinaia di lavoratori della Asl Bari abbiano dato la disponibilità a svolgere le attività di somministrazione dei vaccini – si legge nella nota della segretaria Fials – stranamente presso l'hub vaccinale di Corato lo stesso venga individuato in assenza di alcun criterio senza prevedere alcuna forma di rotazione e vedendo impegnati sempre lo stesso personale, cosa che è facilmente riscontrabile dai turni di servizio. 

Inoltre il predetto personale viene peraltro individuato anche in violazione della regolamentazione aziendale in materia di prestazioni aggiuntive, che per esempio esclude dalla platea il personale part-time e comunque tutti coloro che hanno diritto alla riduzione dell'orario settimanale di lavoro. Per quanto sopra esposto al fine di rendere trasparente e corretta l'individuazione del personale da utilizzare nelle predette attività, nonché disporre un'apposita rotazione tra tutti i lavoratori che hanno manifestato la disponibilità rispondendo all'avviso pubblicato dalla Asl Bari, siamo a chiedere di conoscere i criteri con i quali sino ad oggi è stato individuato il personale impegnato nelle predette attività presso l'hub vaccinale di Corato e retribuito sotto forma di prestazioni aggiuntive. Comportamenti illegittimi – ribadisce il sindacato – che vanno rimossi».

Sul fronte delle turnazioni del personale dice la sua anche il sindacato Usppi.

«I lavoratori inseriti nell'elenco di disponibilità Area Nord, come da procedura adottata da codesta Asl su piattaforma on line (sadsamm), lamentano di non essere contattati e esclusi da parte degli uffici competenti, per esecuzione prestazioni aggiuntive o straordinario con grave nocumento per gli stessi» spiega la segreteria del sindacato in una nota. «Si chiede con cortese sollecitudine la modifica di tale assetto organizzativo posto in essere negli hub vaccinali di Corato e Ruvo, con lo scorrimento e rotazione del personale che risulta nell'elenco di che trattasi. Si chiede di ristabilire immediatamente un clima di trasparenza e legalità, al fine di non generare situazioni di conflitto tra i lavoratori che potrebbero sfociare in azioni di protesta dai risvolti non prevedibili».

sabato 17 Aprile 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 13:00)

Notifiche
Notifica di
guest
6 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
roberto
roberto
1 anno fa

Ecco qua..non poteva mancare qualche problema anche in queste cose….sempre problemi….sempre anomalie di qualsiasi genere….e non poteva mancare ovviamente personale non vaccinato a somministrare vaccini, in barba ad ogni norma di buonsenso e di condotta aziendale…COMPLIMENTI a chi dovrebbe vigilare e sovraintedere a tutto cio'

Modī
Modī
1 anno fa

Adesso vuoi vedere che si ferma la campagna vaccinale perché gli infermieri non ruotano come dovrebbero? L'ha denunciato il sindacato…
Ma per quale ragione non si fa appello ai volontari? La puglia è messa malissimo, corato invece, pure! E si guarda a far ruotare il personale? C'è qualcosa che gira velocemente….ma non il personale! Nel Lazio vaccinano fino a mezzanotte…..

Modī
Modī
1 anno fa

E chi ha decretato che questo personale doveva essere impegnato nei vaccini, non si è curato di sapere se fossero vaccinati?

Giovanni
Giovanni
1 anno fa

Ma una cosa normale, semplice, di buon senso, quando riusciremo a vederla in tutta questa vicenda? Non dico cose straordinarie, ci accontenteremmo di cose semplicemente ben fatte.

Dino Masciavè
Dino Masciavè
1 anno fa

Se quanto è scritto è la pura verità,urge una denuncia agli organi di legge!!!!

Costantino
Costantino
1 anno fa

Tutto questo si racchiude in una sola parola 'BUROCRAZIA'