Cronaca

Riprendono i roghi notturni: in fiamme auto delle Guardie per l’ambiente

La Redazione
È accaduto intorno all'una in una traversa di viale Vittorio Veneto
10 commenti 4252

Poco più di quindici giorni di calma e oggi riecco un nuovo rogo. La notte scorsa un’altra auto, una Fiat Punto, è stata distrutta dalle fiamme. Si tratta di un veicolo di servizio di tutela e protezione civile delle Guardie per l’ambiente.

È accaduto intorno all’una in via Quadrio, una traversa di viale Vittorio Veneto. L’incendio ha danneggiato anche la facciata della palazzina adiacente alla quale era parcheggiato il veicolo. Per spegnere le fiamme, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Corato. Con loro anche la Polizia e la Metronotte.

Al momento non è possibile stabilire se si tratti di un atto indirizzato alle Guardie per l'ambiente oppure di un incendio casuale come, purtroppo, ne stanno capitando tanti in città.

«Non siamo nuovi a simili episodi, che sono sempre stati ricollegati dalla magistratura all’impegno che abbiamo e ci metteremo sempre a tutela della natura e degli animali» commenta il presidente delle Guardie per l'Ambiente, Pasquale Laterza. «Il mio appello è quindi alle Istituzioni a cui abbiamo sempre portato rispetto e ne abbiamo sempre dato fattuale ausilio, in modo serio e concreto. Anche se un dubbio è legittimo porselo: ma le nostre Istituzioni locali sono oggi all’altezza di essere delle vere e proprie Istituzioni? Non ho mai visto la città predata in questo modo. Grazie per la valanga di attestati di stima che stiamo ricevendo. Noi comunque, con la serenità di sempre, spingeremo ancora più forte l’acceleratore».

In basso la mappa interattiva aggiornata con tutti gli incendi del 2021: sono ben 15 le auto distrutte dall'inizio dell'anno.

mercoledì 14 Aprile 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 13:03)

Notifiche
Notifica di
guest
10 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Aldo
Aldo
1 anno fa

Visto che l'esercito si è disturbato nel venire a regolare il traffico degli anziani che attendono il vaccino, lo possiamo utilizzare per recintare con del filo spinato tutte le strade del nostro Paese e cos' una volta per tutte restiamo intrappolati in casa e facciamo tutti la fine del topo, dato che ormai siamo una civiltà in decadenza. Dichiarando lo stato militare, l'unico che ci meritiamo, altro che libertà, aperture e compagnia bella….

Mario
Mario
1 anno fa

Li’ vicino che un Bar. Speriamo ci sono le telecamere. Possibile che non si riescono a beccare questi bast…. ??

Gigi Gusto
Gigi Gusto
1 anno fa

Ormai non ha nemmeno più senso scrivere alla fine dell'articolo “sull'episodio indagano i carabinieri di Corato”. Ci hanno rinunciato…

Costantino
Costantino
1 anno fa

Non si legge nemmeno più la mitica frase: ” indagini in corso “

Corato nel cuore
Corato nel cuore
1 anno fa

troppi selfi e nans quaggh nudd.. abbassate i cellulari e girate la notte..ho visto tante persone a fotografare , tutt fotogf son dvndat..

Pier Luigi
Pier Luigi
1 anno fa

Vabbè, ormai è diventata una barzelletta. I piromani, da tempo a questa parte, vi ridono in faccia, a cominciare da chi indaga (o dovrebbe farlo).

Biagio Tempesta
Biagio Tempesta
1 anno fa

Mi sono rotto i cosiddetti a leggere di questi episodi. Sono quasi quindici anni che succedono e nulla viene fatto per evitarli. Non fatemi aggiungere altro.

Antonio51
Antonio51
1 anno fa

C'è omertà: sicuramente c'è chi sa ma non parla.

Vincenzo
Vincenzo
1 anno fa

Buonasera un auto della guardia ambientale può essere che l auto non andava bene booooo qui ve da pensare!

Angelo R.
Angelo R.
1 anno fa

Come stiamo rovinati!