Cronaca

Contagi in risalita a Corato: ora sono 381. Da dicembre 41 decessi

La Redazione
Nell'ultima settimana sono stati accertati 120 nuovi casi
16 commenti 4930

Sono in risalita i contagi a Corato: secondo l'ultimo bollettino della Asl diffuso dal Comune, le persone attualmente positive in città sono 381. Nell'ultimo aggiornamento del 6 aprile erano 353. Nella scorsa settimana sono stati accertati 120 nuovi casi. Il totale dei positivi registrati dallo scorso dicembre è di 1.763, di cui 1.341 guariti e 41 deceduti.

mercoledì 14 Aprile 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 13:03)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
16 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Aldo
Aldo
1 anno fa

Eccomemai?

Gino
Gino
1 anno fa

Gestione dell'emergenza da circo in città.

A.c.
A.c.
1 anno fa

Effetto pasqua e pasquetta, tutti insieme a grigliare e mangiare…e questo è il risultato….bravi tutti…voi sì che siete intelligenti

Coratino Emigrato
Coratino Emigrato
1 anno fa

Esatto sono d'accordo con A.c. effetto Pasqua e Pasquetta. Sono convinto oramai che su 10 infettati 9 sono ignoranti, superficiali, irrispettosi .

Continuiamo cosi
Continuiamo cosi
1 anno fa

Il nostro caro primo cittadino vuol far riaprire le attività?? Ma non stiamo salendo con i contagi. Ah forse l'obbiettivo è arrivare a 500 contagiati. Allora ha senso

Cittadino
Cittadino
1 anno fa

A prescindere dai contagi in aumento io vedo anzi non vedo controlli da parte delle forze dell'ordine o della polizia locale gente che di sera gira indisturbata senza mascherine e pure uscire a prendere un litro di latte diventa un potenziale pericolo per non parlare del centro dove vedi bande di ragazzini assembrati e privi di ogni protezione o davanti ai distributori di santa faustina la sera in gruppi e mai che ti passa davanti una pattuglia per segnalare

Franco
Franco
1 anno fa

Più delle chiacchiere social servono i vaccini.
Se il sistema sanitario è regionale ne consegue che le Regioni possono acquistare autonomamente i vaccini, come ogni altro medicinale. Ma Emiliano da quell'orecchio, chissà perché, non ci sente.

Pier Luigi
Pier Luigi
1 anno fa

Conosco gente che a Corato, dopo un anno di pandemia, continua ad incontrare regolarmente amici e parenti non di primo grado. Però oh, tutti bravi a prendersela con De Benedittis, Emiliano, ecc.

Sim
Sim
1 anno fa

Non è il centro estetico o il parrucchiere o il negozio di abbigliamento il centro del contagio.si entra su appuntamento con tutte le precauzioni possibili…..un paio alla volta…
È normale però poi stare insieme a tavola in 10 la domenica..in gruppo x fumare una sigaretta e nei garage a dire chiacchiere..cosi va bene..il buon senso non esiste

Graziano
Graziano
1 anno fa

Che pena leggere le accuse tra cittadini mentre i vaccini sono nella confusione più totale. Le accuse tra noi fanno terribilmente comodo a chi governa male.

Francesca
Francesca
1 anno fa

Ma se continuiamo a nasconderci e a fare finta che il problema non esista. Se continuiamo a guardare il proprio orticello…Purtroppo L'ignoranza dilaga. E noi ci meritiamo tutto questo

Rosanna Prisco
Rosanna Prisco
1 anno fa

Ora dico una cosa perché sono stufa delle battute del cavolo ok ho un amica che nn usciva quasi mai essendo incinta se beccata il covid ed è in terapia intensiva è lotta tra la vita è la morte quindi le battute del cacchio tenevele per voi fatu

Antonio augusta
Antonio augusta
1 anno fa

Qualche mese speravo che la pandemia seppur così subdola e mortale ci avrebbe spinto ad un cambiamento. Ero convinto che saremmo diventati più saggi più attenti più coscienziosi. Purtroppo ad oggi vedo tanti comportamenti paradossali che mi portano a pensare che non abbiamo imparato nulla …. Anzi mi sa che siamo peggiorati. Ho visto e sentito di tutto !! Persone che da una parte si mostrano preoccupati perché hanno i genitori anziani in casa e dall' altra la domenica pranzano con i fratelli sotto lo stesso tetto mettendo a rischio la vita degli stessi… Questo solo perché la legge del n questo momento lo prevede … Ma fregandosene altamente di quello che prevede il buon senso. Di certo i ns politici non ci aiutano in questo.

Antonio augusta
Antonio augusta
1 anno fa

Non capisco perché 2 adulti più bambini possono stare a pranzo dai parenti per più ore in luogo chiuso e soprattutto senza mascherina … E poi non è consentito l' ingresso contingentato in alcune attività in cui la permanenza sarebbe molto inferiore e e più protetta ( Barbieri,estetisti ecc ecc)! Moltissimi imprenditori stanno facendo degli sforzi per mantenere i protocolli in piedi ( gel /mascherine/ formazione ) per evitare il contagio e per far si che i loro dipendenti non si ammalino e poi dall' altra parte … Totale menefreghismo!

Aeldus
Aeldus
1 anno fa

Ma quanti abitanti ha Corato?
A 300 al giorno…. Oppure leggo male?
È un anno che ci contagiamo…
Ma Quando esauriamo la popolazione con i contagiati.???
C'è qualcuno che manipola??
Ricordiamoci che se manipolano troppo, non si guarisce, le attività non riaprono, e la gente non può mangiare. Sta già impegnando l'oro di famiglia, i risparmi si assottigliano e i “cravattari” stanno fuori la porta ad aspettare che qualcuno li chiami per un prestito……
Invece la politica si preoccupa di aprire in tutta sicurezza tra uno due o tre mesi. Tanto il 27 arriva tranquillamente per loro ma chi ha un negozio schiatta a furia di aspettare…..

Michele
Michele
1 anno fa

La soluzione è vaccinare il più possibile. Se ci affidiamo al buonsenso della gente non ne usciamo più.