Politica

De Benedittis scrive a Lopalco: «Occorre più personale nel centro vaccinale di Corato»

La Redazione
Lettera congiunta con il sindaco di Ruvo, Pasquale Chieco: «si chiede l'individuazione di due differenti equipe sanitarie affinché gli hub possano esplicare la massima operatività in ossequio alle recentissime disposizioni»
5 commenti 2068

Questa mattina i sindaci di Corato e Ruvo, Corrado De Benedittis e Pasquale Chieco hanno scritto all'assessore alla Sanità della Regione, Lopalco, al direttore della Asl Bari Sanguedolce e alla dirigente del Dipartimento di Prevenzione della Asl Bari, Fortunato, una lettera a firma congiunta per chiedere di implementare la dotazione di personale operativo nei due centri vaccinali comunali.

«Considerata – si legge nella lettera – la necessità, come da disposizioni regionali, di dare un forte impulso alla vaccinazione della popolazione e considerato che sono stati allestiti, d'intesa con Asl Bari, due importanti centri vaccinali nelle città di Corato e Ruvo di Puglia, strutturati per operare in piena autonomia, si chiede l'individuazione di due differenti equipe sanitarie, destinate a operare rispettivamente in ciascuno degli hub sopraindicati, affinché i medesimi possano esplicare la massima operatività in ossequio alle recentissime disposizioni regionali e nazionali».

Proprio oggi l'hub di Corato ha registrato una grande affluenza che non ha mancato di generare disagi.

martedì 13 Aprile 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 13:03)

Notifiche
Notifica di
guest
5 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Modī
Modī
1 anno fa

….ma perché non si coinvolgono anche infermieri NON ASL? Perché nelle strutture sanitarie dove ci sono medici e infermieri devono venire a somministrare i vaccini le squadre da fuori? Non bisogna perdere tempo e allora ognuno faccia il suo! Oppure qualcuno ha detto che per legge la bella Puglia deve essere ultima nelle belle iniziative?

F.L.
F.L.
1 anno fa

Non dimentichiamo però che ci sono altre malattie gravissime come la “MENINGITE FULMINANTE” che nel lasso di pochissimo tempo può mietere un intera classe e l'ufficio vaccinazioni sta rinviando i richiami programmati. Ma com'era la storia fino a poco fa' che a scuola i bambini senza le vaccinazioni erano pericolosi? Memoria corta? Ora la meningite fulminante non fa più di tendenza, pare di capire!

Mario
Mario
1 anno fa

Ma insomma possibile che con tutti quelli che vanno in giro la mattina facendo punture e prelievi ora non si trovano persone per vaccinare?

Cataldo Ferrara
Cataldo Ferrara
1 anno fa

La richiesta di un'altra equipe di medici è la rappresentazione plastica e fedelmente reale di come il presidente della regione Emiliano e il suo assessore Lopalco hanno da maggio a ottobre 2020 sottovalutato l'emergenza pandemica preoccupandosi solo ed esclusivamente della loro campagna elettorale. Oggi i pugliesi pagano conseguenze mortali per loro inerzia. Vergognoso

carlo mazzilli
carlo mazzilli
1 anno fa

basterebbe aprire ai volontari. sono sicuro che schiere di infermieri, ma anche di medici in pensione, si presenterebbero volontariamente e gratuitamente a vaccinare.