Cronaca

Corato snobba il vaccino senza prenotazione: all’hub solo nove 79enni. «Ma così si buttano fiale»

La Redazione
Secondo quanto trapela dal personale al lavoro nell'hub coratino, alla base di questa bassissima affluenza ci sarebbe la volontà di tanti di non vedersi somministrato il vaccino AstraZeneca
22 commenti 8050

I vaccini stipati nei frigo attendevano solo di essere inoculati. Ma non c'è stato nessun assalto, anzi. I coratini, per ora, hanno snobbato la possibilità di vaccinarsi senza prenotazione. Parla chiaro il bilancio dell'hub cittadino al termine della prima giornata aperta alle vaccinazioni dei 79enni che non avevano confermato la propria adesione tramite gli appositi canali, come stabilito domenica dalla Regione Puglia.

Dall'apertura del punto vaccinale di via Sant'Elìa, alle 8.30, fino alla chiusura delle 19, nessuna ressa in merito ai vaccini "liberi": si sono presentati senza avere la prenotazione solo nove 79enni su 330 residenti in città (da questo numero vanno sottratti coloro i quali sono eventualmente già stati vaccinati, dato al momento non noto). Tutti sono stati vaccinati con AstraZeneca.

Secondo quanto trapela dal personale al lavoro nell'hub coratino, alla base di questa bassissima affluenza ci sarebbe proprio la volontà di tanti di non vedersi somministrato il vaccino anglo-svedese, nonostante i tanti appelli sulla sicurezza di questo prodotto. A nulla è valso neppure l'appello del sindaco De Benedittis che via social ha ricordato ai coratini la possibilità di vaccinarsi anche in questo modo. La conseguenza di questo timore verso AstraZeneca, però, è quella di sprecare vaccini. Un rischio che nessuno – ancor di più in Puglia – può permettersi di correre in questo momento.

Nell'hub di Corato le vaccinazioni sono ovviamente andate avanti seguendo le prenotazioni già effettuate nei giorni scorsi: alla fine della giornata – tra prenotati e non – sono state complessivamente vaccinate circa 200 persone.

Intanto, oggi la vaccinazione senza prenotazione con AstraZeneca prosegue con l'apertura alla fascia dei 78enni (nati nel 1943) senza fragilità. Mercoledì 14 aprile, invece, toccherà alla doppia annualità dei nati nel 1944 e 1945, quindi dei 77enni e 76enni. Si andrà avanti sino ad esaurimento dei vaccini disponibili. Resta ovviamente sempre confermato l’appuntamento per chi ha effettuato l’adesione sul sistema “La Puglia ti vaccina”, che avrà un accesso prioritario nei giorni e nella fascia oraria programmati.

martedì 13 Aprile 2021

(modifica il 23 Marzo 2022, 13:03)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
22 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Aldo
Aldo
1 anno fa

State creando una confusione… Che non ha eguali…

CATALDO QUERCIA
CATALDO QUERCIA
1 anno fa

MA PERCHE' NON LO SI SOMMINISTRA A CHI LO VUOLE, A PRESCINDERE DALL'ETA'??? IO SONO DISPOSTO, POSSO ANDARE ALL'HUB VACCINALE A FARMELO INOCULARE? O DEVO RIMANERE A CASA AD ASPETTARE LE CALECCHIE GRECHE? SE NESSUNO LO VUOLE , POSSO PRENDERLO IO ??? QUESTA E' UNA FOLLIA ! BUTTARE FIALE? MA SIAMO ALLA PAZZIA PIU' TOTALE !!! MI AUGURO CHE QUALCHE MAGISTRATO FACCIA LUCE SU QUESTA ORGANIZZAZIONE E CHIEDA CONTO DI QUESTI SPRECHI !!! VERGOGNA!

Costantino
Costantino
1 anno fa

Solo 9 unità!! È quando ce ne usciamo da questa pandemia.

Ss
Ss
1 anno fa

Io andrei anche oggi a farmi iniettare un qualsivoglia vaccino

Luigi
Luigi
1 anno fa

C’era una confusione che la metà bastava.. altro che non c’era ressa.. ma cosa andate scrivendo!

Rosanna Prisco
Rosanna Prisco
1 anno fa

Ma buttarli perché?somministrate a chi lo vuole fare mah…aveit solt asse

Antonio
Antonio
1 anno fa

Rifiuti il vaccino? Avanti il prossimo. Seguire l'esempio della Basilicata. Con alti tassi di rifiuto, aprire ad una somministrazione libera su fascia d'età (60-79).

roberto
roberto
1 anno fa

Vergogna tutti….irresponsabili……egoisti…..nessuno vuole dare il proprio contributo alla lotta alla pandemia….VERGOGNA….

Pier Luigi
Pier Luigi
1 anno fa

Se qualcuno rifiuta il vaccina sti#azzi, si procede con tutti gli altri e chi rifiuta aspetterà il suo turno. Non si può andare avanti così come le lumache, oh!

Franco
Franco
1 anno fa

Si deve vergognare solo chi ha organizzato malissimo le vaccinazioni. Doveva prevedere tutto. Ma qui siamo in presenza solo di dilettanti allo sbaraglio. Non è un caso se la Puglia è la Regione peggio messa in Italia.

giuseppe lops
giuseppe lops
1 anno fa

i soliti caproni

angy72
angy72
1 anno fa

la psicosi del vaccino astrazeneca purtroppo è più forte. se fosse stato un un'altro vaccino sicuramente c era molta più gente

Luciano
Luciano
1 anno fa

È schifoso

Aldo ferrante
Aldo ferrante
1 anno fa

Leggo somministrazione senza prenotazione ma non è vero perché proprio ieri mia madre ci è andata e si è sentita dire di no che ci voleva la prenotazione quindi a chi di dovere non lamentatevi se le persone non si Vaccina visto che le mandate via

X corato
X corato
1 anno fa

Mi piacerebbe conoscere il parere del sindaco. Che ha festeggiato con Emiliano ed ora che la Puglia è il fanalino di coda mondiale (veniamo derisi anche dal new york times) cosa dice di Emiliano e della mala gestione vaccini, ospedali, ospedale fiera, vaccini, controlli ecc..vorrei saperlo a titolo personale..

Franco
Franco
1 anno fa

L'errore è solo della Regione che ha limitato ai 79enni la possibilità di vaccinarsi. Non ci carichiamo a vicenda di colpe non nostre. Troppo facile lo scaricabarile dei responsabili.

luigi
luigi
1 anno fa

Per evitare sovrafflusso per la giornata di lunedi 12 aprile, verranno vaccinati negli hub della Puglia tutti i cittadini pugliesi senza fragilità di 79 anni (nati nel 1942)……cosi scrivevano Domenica…..alla faccia del sovrafflusso…..

luigi mintrone
luigi mintrone
1 anno fa

un'articolo che lascia a desiderare chi doveva organizzare il flusso, 1) il quadro di una situazione confusionale è degna dell'armata Brancaleone, 2) se ci fosse stata parecchia adesione avrebbero scritto “non c'era distanziamento sociale”, 3) erano in pochi ” si sono presentati in pochi”, Ho un amico nel corpo della polizia locale è ha detto che c'era parecchia gente, poi dipende a che ora si è presentato l'autore dell'articolo.

Coratino Emigrato
Coratino Emigrato
1 anno fa

Ci si mette anche Rita Dalla Chiesa a sfavore nel vaccinarsi con Astra Zeneca, allora cosa si pretende.

Gigi Gusto
Gigi Gusto
1 anno fa

Non fanno il vaccino astrazeneca per un infinitesimale rischio di trombosi. Preferiscono morire per un molto più probabile contagio da covid. Geniali

Luca
Luca
1 anno fa

Ma che gente strana prima piangono il vaccino poi non se lo vogliono fare, e a pensare che si sono sacrificati i ns rappresententi per quelli piu fragili allora invece di buttare le dosi facciamolo a tutti quelli che si sono prodigati in questi mesi per la inoculazione Iniziamo dal governo Comunale e regionale