Attualità

Enrico Schiralli promosso Questore vicario a Potenza

Vincenzo Cassano
1 commento 2128

Cambio della guardia al Commissariato della Polizia di Stato di Andria.

Enrico Schiralli, per sei anni dirigente responsabile del locale Commissariato lascia l’incarico per andare a ricoprire quello di Questore vicario a Potenza, anticamera dell’ormai prossima promozione a Questore.

L’importante nomina, che segue di poche ore il conferimento al dirigente della Polizia di Stato del Cavalierato al merito della Repubblica Italiana, è stato disposto dal Ministero degli Interni con effetto già nei prossimi giorni.

Coratino, coniugato con due figli, 51 enne, Enrico Schiralli entra giovanissimo in Polizia come Commissario.

Dopo aver avuto come prima destinazione Roma, Scuola Allievi di Polizia, viene trasferito prima al reparto Mobile di Padova e successivamente ad Ancona quale responsabile della Polizia Giudiziaria presso la locale Corte d’Appello.

Torna in Puglia a Bari prima presso l’Ufficio Ispettivo e poi all’Ufficio Stranieri dove gestisce direttamente l’emergenza della nave “Vlora”, ricevendo un encomio solenne.

Trasferito alla Questura di Matera per alcuni anni, giunge in Andria sei anni fa per dirigere il locale Commissariato della Polizia di Stato.

Sicuramente Enrico Schiralli è un cittadino nato con il codice penale nel sangue: papà Ernesto magistrato, presidente del Tribunale di Trani e di Sezione presso la Corte di Appello di Bari, una sorella anch’essa magistrato presso il G.U.P. di Trani ed un’altra dirigente della Polizia di Stato a Trento.

Lascia Andria con un po’ di magone, per le soddisfazioni ricevute ed i successi conseguiti, ma soprattutto per aver restituito legalità e più tranquillità alla cittadinanza, intervenendo non soltanto con interventi importanti contro la criminalità organizzata, come nel caso dell’operazione “Castel del Monte” di circa due anni fa che portò in carcere ben 87 persone appartenti ad agguerriti gruppi criminali, ma anche nei confronti della micro delinquenza e dei reati predatori, riducendo in pochi anni il numero delle rapine in città.

sabato 9 Agosto 2008

Notifiche
Notifica di
guest
1 Commento
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
MicroBit
MicroBit
13 anni fa

Nostra fortuna Corato non è famosa solo per l’impunito livello camorristico.
Auguri dott. SCHIRALLI, siamo orgogliosi di Lei.